Architetti di strada
Condividi:
Home page | I nostri progetti | Pagina corrente: Garibaldi2/Blocco 3 Calderara di Reno

Garibaldi2/Blocco 3

Con il sostegno di: Comune Calderara di Reno, Associzione Naufragi, PAS. Tipo di intervento: riattivazione urbana
Stato dei lavori: in corso  


Garibaldi2/Blocco 3Il progetto
Luogo residenziale dai fortissimi contrasti, considerato da molti quale punto critico della periferia bolognese oltre che spazio del degrado, è soprattutto la casa di molti nuclei familiari di culture diverse che condividono gli spazi dell’abitare. Inserendosi nel percorso partito già nel 2003 ad opera del Comune di Calderara di Reno per la riqualificazione di parte dell’immobile di edilizia residenziale pubblica, Architetti di Strada partecipa alla progetto volendo difendere la più ampia sostenibilità dell’intervento sia nella fase di progettazione che in quella di costruzione per la frmazione di strategie per la gestione futura degli spazi. Intento del progetto è quello di inserirsi attivamente nel processo ben più ampio di trasformazione di questo complesso; facendo tesoro della sua storia, ci si è quindi riferiti all’edificio e alle sue caratteristiche costruttive e funzionali, al modo in cui è stato ed è abitato, alle caratteristiche e all’evoluzione del contesto in cui è inserito, alle recenti drastiche trasformazioni del complesso edilizio, agli usi esistenti ed attesi unitamente alle attività trascorse o ancora attive connesse al Piano di Accompagnamento Sociale (PAS) connesso al PRU (Piano di Riqualificazione Urbanistica).

Metodologia
Non disgiunta dalle componenti di sostenibilità ambientale ed economica si è presa in considerazione la sostenibilità sociale, interpretando le condizioni sociali esistenti ed attese per la creazione di legami dentro la comunità insediata e verso la città.

Fermamente convinti di quanto sia importante sempre mantenere la persona come obiettivo finale dell'operato, l'intervento mira a ribaltare il modo in cui lo spazio è percepito attraverso azioni e spazi permettendo agli stessi abitanti di poterli animare.

Parallelamente alle convenzionali formule di comunicazione esterna con progettisti ed addetti ai lavori, il progetto prevede inoltre la creazione di un punto di ascolto rivolto a tutti gli attori coinvolti con un continuo aggiornamento sullo stato dei lavori accompagnati a momenti di verifica con le famiglie destinate ad abitare i nuovi alloggi.

Il programma prevede in particolare l’attivazione di laboratori aperti alla cittadinanza, a partire dalle manifestazioni Porte Aperte e Settimana di Calderara in collaborazione con l'associazione Naufragi.

Il progetto tiene conto di questi aspetti, sapendo accogliere, interpretare e mettere in forma gli esiti dei processi di inclusione sociale e sviluppo della legalità che i diversi soggetti, cooperative,associazioni di residenti, istituzioni hanno portato avanti nell’ambito specifico del PRU e in generale nella comunità di Calderara.

 


Opportunità e sfide

Volontà del progetto è quella di considerare il tema dell'accessibilità non solo come la semplice eliminazione delle barriere architettoniche ma andare oltre per non prescindere da una progettazione integrata per tutti nell’ambito di una riqualificazione complessiva. Attraverso la creazione di spazi comuni di semplice uso e riconoscibilità, unitamente alla ricerca della massima luminosità e ariosità degli ambienti, si mira al miglioramento della percezione del senso di sicurezza dell'abitato, elemento alla base di un vivere in equilibrio specie in un edificio di vaste dimensioni come il Blocco 3. Gli spazi esterni costituiscono, alla pari delle case, i luoghi dell’abitare; intento dell’intervento è quello di favorire l’esercizio di collaborazione tra le famiglie e con la città attraverso l’affidamento della cura delle aree verdi comuni. Obiettivo prioritario del progetto Garibaldi 2 è da principio stato quello di voler lavorare per la formazione di una comunità residenziale in equilibrio. Al fine di questo si cerca dunque di creare spazi funzionali capaci di favorire un maggiore senso di coesione e integrazione tra le persone abitanti del luogo specifico e con la città al fine di raggiungere nuove forme di autosostenibilità economica di vicinato.

Guarda le immagini alla galleria.

Guarda gli allegati

giornata calderara
Dimensione file: 821 kB
[Nuova finestra]
Architetti di strada - Sede Legale: Piazza Giovanni XXIII 12/B, 40133 Bologna (Italy) - Sede Operativa: Via Casaglia 16, 40135 Bologna (Italy) - tel. +39 051 4124176 - architettidistrada@gmail.com - Informativa Cookie